Proposte per la collocazione del terminal bus per l’aeroporto

Un nuovo terminal bus moderno, accessibile e facilmente individuabile per il collegamento con l’aeroporto. È questa la proposta avanzata dalla sottocommissione per la Mobilità Sostenibile della Circoscrizione 1. Il coordinatore della sottocommissione, Alessio Sanna, di concerto con il vicepresidente e coordinatore della IV Commissione permanente Francesco Martinez, hanno presentato quest’oggi la proposta in una commissione congiunta con i colleghi della Circoscrizione 8 alla presenza dell’assessora alla Mobilità Maria Lapietra.

La proposta vorrebbe lo spostamento del terminal bus per l’aeroporto dall’attuale collocazione defilata in corso Vittorio Emanuele II allo spiazzo accanto alla stazione di Porta Nuova lato via Nizza. Tale collocazione permetterebbe, nelle intenzioni, di ottenere uno spazio attrezzato per i viaggiatori, accessibile e soprattutto facilmente individuabile rispetto a ora. «La fruibilità e l’accessibilità dei sistemi di trasporto pubblico –precisa Alessio Sanna– sono il presupposto necessario per rendere il TPL attrattivo per l’utenza e conveniente rispetto al mezzo privato. La vocazione turistica che la Città ha saputo ritagliarsi negli ultimi anni impone altresì un’attenzione mirata sulle porte d’accesso alla città, che ne costituiscono il biglietto da visita».

«La Circoscrizione 1 ha espresso forti perplessità sulla collocazione del terminal sotto l’ex Hotel Ligure in piazza Carlo Felice, tale soluzione non risolverebbe le problematiche di accessibilità dell’attuale terminal –dichiara Martinez e farebbe persistere la volontà di tenere gli autobus sotto le finestre dei palazzi, con i problemi inquinamento acustico e ambientale che ne conseguono. Inoltre lo spostamento del capolinea del 64 previsto da questa soluzione andrebbe ad acuire i problemi di viabilità del lato opposto della piazza, già fortemente interessata da flussi importanti di traffico».

Soddisfatto infine il Presidente della Circoscrizione 1, Massimo Guerrini: «il decentramento si dimostra un terreno fertile per analizzare le istanze dei cittadini e per proporre soluzioni a problemi concreti dei nostri territori. L’unanimità di intenti che è scaturita dalla commissione preliminare svolta nelle scorse settimane è un fatto molto positivo e un’ulteriore dimostrazione di come il lavoro svolto fin qui sia senza dubbio di notevole qualità lo dimostra l’impegno dell’Assessora a recepire le osservazioni e le proposte della Circoscrizione». 

Commenti