La settimana dell’arte a Torino

Questa in corso si può proprio definire la settimana dell’arte di Torino… del resto siamo nel bel mezzo dello speciale Autunno di ContemporaryArt Torino Piemonte giunto alla decima edizione, un’occasione di enorme visibilità.

Oltre ai consueti eventi di fama internazionale, ricchi appuntamenti con le arti visive, al teatro, a musica, la danza, al cinema, la moda e il design; un’occasione per cittadini e turisti di conoscere le evoluzioni della ricerca e della produzione artistica contemporanea attraverso mostre, fiere, concerti, spettacoli e installazioni.

PARATISSIMA

Domani, come abbiamo visto, inizia PARATISSIMA, tredicesima edizione dedicata al tema della superstizione “Superstition”. 500 i talenti emergenti iscritti in una nuova location: la Caserma La Marmora. Paratissima nasce a Torino nel 2005 come evento off di arte contemporanea e design e nel corso degli anni cresce e diventa un punto di riferimento per giovani talenti, inaugurando gli appuntamenti di NapoliCagliari in Italia e SkopjeLisbona in Europa. In 13 anni di attività sono migliaia gli artisti emergenti italiani e stranieri che hanno esposto le loro opere, e centinaia di migliaia gli appassionati e i semplici curiosi che hanno visitato le edizioni torinesi, nazionali e internazionali.

Dopo l’appartamento in via Po dove tutto iniziò per gioco, il fabbricato industriale di via Aosta, le ex Carceri “Le Nuove”, il quartiere di San Salvario, il MOI e Torino Esposizioni, eccoci di fronte ad una nuova sfida: per la sua tredicesima edizione, Paratissima si svolgerà, infatti, alla Caserma La Marmora di via Asti, proprietà di Cassa depositi e prestiti che ne concede l’uso in attesa di avviare il suo vero e proprio sviluppo immobiliare.

1 – 5 novembre 2017
Caserma La Marmora – Via Asti, 22 Torino.mercoledì 18-24 – giovedì e venerdì 15-24, sabato 12-24 – domenica 10-22.

THE OTHERS

Dopo domani, giovedì 2 novembre, inizia THE OTHERS la principale fiera italiana dedicata all’arte emergente internazionale, nata per valorizzare le nuove energie creative. Caratterizzata da un format innovativo – utilizzo di sedi non convenzionali, orari di apertura serali, un programma di eventi trasversali – è una piattaforma espositiva unica nel suo genere: una fiera e un progetto curatoriale, un punto di incontro fra mercato e innovazione culturale, un luogo per progetti espositivi e site specific che superano il concetto di stand per diventare delle vere e proprie mostre.

Un modello pionieristico che ha abbandonato gli schemi e le barriere tipiche delle fiere più tradizionali per rendere il dialogo fra la proposta artistica e la sua comprensione più diretta e immediata

Appuntamento consolidato nel panorama fieristico torinese, è un progetto espositivo di respiro internazionale dedicato all’arte contemporanea emergente, ritrovo privilegiato delle voci più nuove, delle energie più prorompenti e delle tendenze artistiche internazionali e locali di ricerca e di avanguardia.

La direzione artistica è affidata a un team di giovanissimi curatori per meglio interpretare i linguaggi e decifrare i codici delle espressioni artistiche della propria generazione, aprire nuove prospettive e proporre un osservatorio d’avanguardia sulla creatività futuribile internazionale di qualità.

Unica manifestazione in Italia nata per riunire gallerie, project spaces e collettivi. Realtà differenti per tipologia, obiettivi e programmi ma accomunate dallo spirito di ricerca e valorizzazione delle energie creative emergenti, cui raramente sono dedicate iniziative di promozione collettiva.

Gli orari di apertura serali, l’atmosfera vivace e non formale la rendono la manifestazione di culto della scena artistica alternativa e new wave, cuore pulsante della settimana dell’arte torinese.

Ex Ospedale Maria Adelaide – Lungo Dora Firenze, 87 Torino
2 Novembre | ore 20.00 – 1.00 | Opening Party
3 – 4 Novembre | ore 17.00 – 1.00 | the Others Show
5 Novembre | ore 11.00 – 20.00 | The Others Show

ARTISSIMA

Venerdì 3 Novembre giunge alla ventiquattresima edizione ARTISSIMA, che continua a distinguersi per l’approccio innovativo e sperimentale.

Artissima è la principale fiera d’arte contemporanea in Italia. Sin dalla sua fondazione nel 1994, unisce la presenza nel mercato internazionale a una grande attenzione per la sperimentazione e la ricerca. Alla fiera partecipano ogni anno quasi duecento gallerie da tutto il mondo. In aggiunta all’esposizione fieristica, Artissima si compone di tre sezioni artistiche dirette da board di curatori e direttori di musei internazionali, dedicate agli artisti emergenti, al disegno e alla riscoperta dei grandi pionieri dell’arte contemporanea.

La parte fieristica dell’esposizione di Artissima si articola in quattro sezioni, sottoposte al vaglio del Comitato della fiera:
Main Section, dedicata alle gallerie più consolidate della scena internazionale dell’arte contemporanea;
Dialogue, dedicata esclusivamente a gallerie emergenti o gallerie con un approccio sperimentale che intendono presentare uno stand monografico o lavori di 2-3 artisti in dialogo;
New Entries, dedicata alle gallerie attive da meno di cinque anni per la prima volta a Torino;
Art Editions, dedicata alle gallerie specializzate in edizioni e multipli d’artista.

Present Future è la sezione di Artissima dedicata ai talenti emergenti, selezionati da un board di giovani curatori internazionali. Gli artisti sono presentati dalle loro gallerie di riferimento in un percorso espositivo appositamente studiato. Le opere degli artisti invitati includono proposte inedite e progetti alla loro prima esposizione nel contesto europeo ed italiano.

Back to the Future è la sezione di Artissima dedicata a mostre personali dei grandi pionieri dell’arte contemporanea. Nel 2017 il focus sarà ristretto al periodo 1980-1989. La sezione mira a riportare al centro della conversazione internazionale artisti che hanno avuto un ruolo fondamentale nella storia dell’arte contemporanea. Per il grande pubblico, Back to the Future offre un’opportunità unica per conoscere importanti opere di quegli anni in dialogo con le sperimentazioni di oggi.

Disegni è la sezione di Artissima dedicata alle peculiarità di questa forma espressiva. La sezione intende valorizzare una pratica artistica in grado di catturare l’immediatezza processuale e di pensiero del gesto creativo, vivendo in uno spazio sospeso tra idea e opera finita.

OVAL – dal 3 al 5 novembre

NOTTE DELLE ARTI CONTEMPORANEE

Sabato 4 novembre inoltre torna la NOTTE DELLE ARTI CONTEMPORANEE, uno degli appuntamenti più significativi dello Speciale Autunno con musica, teatro e performing art, con l’apertura straordinaria di tutti i musei e gli spazi per l’arte.

La Notte delle Arti Contemporanee coinvolge come sempre musei e spazi del sistema come la GAM, il Castello di Rivoli, la Fondazione Merz, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, la Pinacoteca AlbertinaPalazzo Madama, il MAO e il Museo Nazionale del Cinema.

Le gallerie e gli spazi per l’arte, propongono l’apertura straordinaria con ingresso libero fino a tarda sera (alcune fino alle 23) la CSA Farm Gallery con Uneasimess Places/Luoghi Inquieti (fino alle 22.30), la Febo e dafne con Waterscape di Eric Zener, la libreria antiquaria Freddi con Giiuseppe Abate e Alessandra Messali (fino alle 22), la Mazzoleni con l’incontro Un caffè con il curatore, la Metroquadro con Alberto Nurisso et al. – My Way (fino alle 22), la galleria Moitre con la mostra L’arte di forzare il maestro, la Privateview con la mostra su Ted Larsen, Quartz Studio con The Great Silente (Allora&Calzadilla), Spaziobianco con Impossibile (fino alle 21), la Ai TreTorchi con l’inaugurazione di Ore 00:00, la Tucci Russo con Robin Rhode -Primitives (fino alle 21)la galleria Unique dove inaugura la mostra di Ornella Roversa (Configurazioni. Indagini poetiche strutturali).

Aperte fino alle 24 sono la Biasutti&Biasutti con la personale su Piero Livio, la Giampiero Biasutti con la mostra su Piero Livio e quella su Adami-Baj-Tadini, la Burning Giraffe con le Wind Sculptures di Giuseppe lo Schiavo, la Guido Costa Projects con la personale di Tom Johnson, la Riccardo Costantini Contemporary con l’inaugurazione della personale di Alessandro Filippini, la Raffaella De Chirico Arte Contemporanea con The last timela Del Ponte con Umberto Mastroianni, la Fusion Art Gallery con l’inaugurazione di Laurina Paperina/from outer space e con l’evento Wieteke Heldens/open studio, la Gagliardi Domke con Glaser/Kunz, la Giamblanco con Autoritratti, la Galleria in Arco con Franco Angeli, Tano Festa, Mario Schifano, la Luce Gallery che inaugura la mostra Nathaniel Mary Quinn – St. Marks, la Norma Mangione gallery con l’inaugurazione della personale di Ruth Proctor, la Neochrome con Jon Pilkington, la Franco Noero con la mostra su Robert Mapplethorpe e quella su Mike Nelson e Henrik Olesen, la galleria Opere Scelte con la personale di Federico Luger, la galleria Alberto Peola con la mostra Aperture, la galleria Giorgio Persano con la personale su Nicola De Maria, la Photo&Contemporary con l’inaugurazione della personale di Arno Rafael Minkkinen, la Pron con Blue scape di Gianluca Cucco, la Schreiber Collezioni con Terrecotte per l’eternità, la Paolo Tonin con Silvano Tessarollo, la Weber&Weber con Bruno Lucca (Viaggio intorno alla mia stanza), la Zabert con la mostra di Karoline Amaury (Luce), la Roccatre con Incisi di Mario Surbone e la libreria antiquaria Il Cartiglio.

Non mancano eventi speciali ospitati nell’ambito di Paratissima (live, performance, workshop e sfilate) fino alle 24, The Others Fair (dj set con ingresso a pagamento fino all’1:00 dopo l’1:00), Club to Club (dalle 21 alle 6:00, a pagamento), Operae (conferenza/performance di Foroba Yelen, ingresso intero 5 €, ridotto 3), Biosphere_VS_U_Man_Nature(proiezioni e concerti dalle 18 alle 23 al Circolo del Design), The Grafic Days (dj set dalle 9.30 alle 23 con ingresso libero), Nesxt Festival (talk e performance, dalle 17 all’1:00, ingresso libero), The Gifer (proiezioni nella corte interna dell’Hotel Carlina, dalle 19 alle 23, ingresso libero), DAMA (screening e performance, fino alle 24 con infresso libero), In extremis party – Live set (dalle 19 alle 24 al Teatro Paesana).

Si segnalano anche gli eventi di Azimut (Fuori classe a cura di Daniele Galliano, apertura dalle 19 alle 24), del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea Nido e Scuola dell’Infanzia Bay con Flowers (coreografico work in progress ispirato ai fiori di Artissima 2016), della Città di Torino con Colori tra spazio e tempo. Le opere delle bambine e dei bambini raccontano il mondo (apertura mostra al Xkè dalle 18 alle 24, ingresso libero), le gallerie del collettivo artistico COLLA (Fusion Art Gallery, Privaview, Spazio Ferramenta) partecipano con NOTTE ELASTICA (con aperture fino alle 24 e ingresso libero), da BARICOLE si presenta la vincitrice del concorso Autofocus 8 (fino alle 24), al laboratorio Zanzara c’è Outsidercraft, mentre Videoinsight presenta Spirit di Maria Jose Arjona (ingresso libero fino alle 24).

Infine, a CAMERA si pò vedere la personale di Ai Weiwei (a pagamento, ingresso fino alle 23) e a Palazzo Saluzzo Paesana GRGLT Giorgio Galottipresenta nel contesto di DAMA la mostra Piotr Skiba/Sarah-Jane Hoffman, alla Mutabilis Arte (fino alle 24) si possono vedere Le Luci in fondo al mare di Silvia Beccaria e alla Monnylab -All around c’è Open fino alle 24 (ingresso libero).

Immancabile è poi l’appuntamento con le LUCI D’ARTISTA e i tour per la città sui tram storici 312 del 1935, 3104 del 1949 e 2847 del 1960 (con partenza ogni 20 minuti circa da piazza Castello, dalle 21 alle 24, offerta libera).

Commenti