INAUGURATO IL PARKING DI CORSO GALILEO FERRARIS


E’ stato inaugurato stamattina giovedì 23 novembre e ha aperto al pubblico nel pomeriggio, il parcheggio sotterraneo di corso Galileo Ferraris, all’incrocio con corso Matteotti. Dopo lunghi anni di progettazione e di modifiche rispetto al disegno iniziale, dovute al rinvenimento di reperti archeologici nel sottosuolo, si conclude così l’intervento di riqualificazione dell’area, con nuove aree verdi in superficie, aiuole e piste ciclabili più sicure ai lati.

Da oggi quindi, gli automobilisti potranno accedere, al costo di 1,50 euro all’ora, a 305 posti interrati distribuiti su quattro piani e 94 in superficie. Una bella comodità per la sua posizione adiacente al centro cittadino, soprattutto in vista dello shopping natalizio. Ma oltre a parcheggiare l’auto si potrà visitare al contempo l’ampio vano sotterraneo, dotato anche di un accesso autonomo, con tanto di pannelli illustrativi, dove sono conservati i resti del fronte del Rivellino degli invalidi, l’annessa polveriera delle mine, un breve segmento delle mura del primo ampliamento seicentesco della città, le rampe curvilinee di accesso al terrapieno e la galleria di collegamento.

Siamo molto soddisfatti per l’entrata in funzione di questo nuovo parcheggio in una zona strategica del centro  – commenta il Presidente della Circoscrizione Uno, Massimo Guerrini – : l’opera è una risorsa sia per i residenti, sia per gli operatori professionali e commerciali, ma ancor più come parcheggio di interscambio a ridosso della Ztl centrale. Gradevoli anche la sistemazione delle aree verdi e gli arredi sceltiprosegue Guerrinicome utile è stato il confronto con i cittadini inizialmente preoccupati dopo il rinvenimento dei reperti archeologici: la soluzione messa in atto ha trovato tutti d’accordo.  Auspicoconclude il Presidente Guerriniche tali interventi vengano ripetuti nel tempo: sono  queste le opere che danno valore aggiunto all’ambito urbano”.

Commenti