INAUGURATO UN NUOVO REPARTO DELL’OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA

reginamargheritaNella mattinata di martedì 17 maggio è stato inaugurato un nuovo reparto dell’ospedale infantile Regina Margherita dedicato interamente all’assistenza dei bambini colpiti da malattie rare: una oasi chiamata “L’isola di Margherita”.

Il reparto è stato realizzato con la collaborazione di Adisco – associazione donatrici italiane sangue cordone ombelicale guidata da Maria Teresa Lavazza – e della Compagnia di San Paolo, e grazie a un investimento di un milione e mezzo di euro. L’obiettivo primario di Adisco è la promozione della donazione e della conservazione del sangue da cordone ombelicale, attraverso una serie di attività volte alla creazione di una cultura della donazione solidaristica del sangue cordonale. Nel corso degli anni Adisco ha raccolto 10 milioni di euro, tutti investiti nell’assistenza pediatrica.

L’Isola si estende su settecento metri quadrati, con sei camere singole, ciascuna dotata di spazi per accogliere le famiglie, acquario, cucina, stanza del silenzio e apparecchi medici all’avanguardia. Un reparto diretto dalla dottoressa Franca Fagioli e creato per consentire a medici e famiglie di prendersi cura di bambini e ragazzi alle prese con malattie gravi in un’ambiente dove, nell’arco di un mese, i pazienti possano contare su una tecnologia di alto livello e su una attenzione particolare.

All’inaugurazione erano presenti il sindaco Fassino, il presidente della Regione Piemonte Chiamparino, il direttore generale di Città Salute Zanetta e i due presidenti di Compagnia di San Paolo, Luca Remmert e Francesco Profumo. La dottoressa Franca Fagioli ha voluto concludere il suo discorso sottolineando l’importanza di portare avanti un progetto serio e lungimirante di ricerca sulle staminali per la riabilitazione pediatrica.

Commenti